La Barbera d’Asti: origini, caratteristiche e specificità di un vino d’eccellenza - Coppo

La Barbera d’Asti rappresenta uno dei tesori enologici del Piemonte, figlio di un vitigno autoctono con una storia affascinante. Attraverso la sua evoluzione, la Barbera d’Asti ha raggiunto fama internazionale, diventando un simbolo di eccellenza.

Origini e caratteristiche della Barbera d’Asti

La Barbera è un vitigno antico, le cui origini affondano nelle colline del Monferrato, nel cuore del Piemonte. La sua coltivazione risale addirittura all’epoca romana ed è testimoniata da ritrovamenti archeologici. Questo vitigno si è adattato perfettamente al terroir locale, grazie alla sua capacità di esprimere al meglio le caratteristiche del suolo e del clima.

È uno dei vitigni più rappresentativi e diffusi del Piemonte, la cui coltivazione copre circa il 30% della superficie vitata della regione.

La Barbera d’Asti si distingue per il suo colore rosso rubino intenso, con riflessi violacei. Al naso regala intensi profumi fruttati, dominati da note di ciliegia, prugna e ribes nero. In bocca si presenta fresca e vibrante, con un gusto fruttato persistente e una piacevole acidità, che la rende un vino versatile in abbinamento ai piatti della cucina tradizionale piemontese.

La storia della DOCG

Dichiarata DOC già dal 1970, all’inizio degli anni Duemila il disciplinare ne ha riconosciuto tre distinte sottozone: Nizza (in seguito diventata una DOCG autonoma), Tinella e Colli Astiani. La Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG) Barbera d’Asti è stata istituita nel 2008, riconoscendo la qualità e l’autenticità di questo vino. Questo prestigioso marchio garantisce che il vino sia prodotto esclusivamente con uve provenienti dalla zona delimitata e che sia sottoposto a rigidi controlli durante tutto il processo di produzione.

La Barbera d’Asti ha una storia ricca di tradizione e passione, tramandata da generazioni di viticoltori piemontesi. Le colline del Monferrato, con il loro microclima favorevole e il terreno calcareo, forniscono le condizioni ideali per la coltivazione della Barbera, permettendo di ottenere vini di grande complessità e carattere.

Coppo: L’eccellenza della Barbera d’Asti

La Barbera d’Asti di Coppo si distingue per la sua eleganza e equilibrio, grazie alla sintesi di tecniche viticole innovative con metodi artigianali tramandati nel tempo. Le uve selezionate con cura e la vinificazione attenta conferiscono al vino una personalità unica, capace di conquistare anche i palati più esigenti.

Dalle interpretazioni più immediate ed esuberanti, fino alle espressioni più mature e complesse, frutto di lenti affinamenti in legno, le nostra gamma è in grado di accontentare davvero tutti i gusti. Il denominator comune? Il rispetto del vitigno e del vigneto, per valorizzare al meglio le specificità del terroir di provenienza.

In conclusione, la Barbera d’Asti è un vero gioiello dell’enologia italiana, un vino che incanta per la sua storia millenaria, le sue caratteristiche uniche e la sua straordinaria versatilità in tavola. Coppo, con passione ed esperienza, continua a portare avanti il prestigio di questa eccellenza, rendendo omaggio alla bellezza e all’autenticità del territorio piemontese.